La rassegna è rivolta ad ogni tipo di scuola. Intende risvegliare la capacità di dialogo, accoglienza, accettazione dell'altro, modalità tutte attraverso cui la Fraternità ha uno specifico modo di esprimersi.

Sono ammessi testi narrativi inediti, quali favole e racconti fantastici, anche illustrati, capaci di descrivere la Fraternità con le parole della immaginazione.

 

Il Centro Culturale Conoscere per Essere

indice una rassegna di

FAVOLE INEDITE  

                             dal titolo

 

SULLE ALI DELLA

 

 FRATERNITA’


Tra realtà e immaginario

LA SCUOLA COME PALESTRA DI SOCIALITA'

 

La rassegna è articolata in tre sezioni corrispondenti ai livelli della formazione scolastica (scuole elementari, medie e superiori); una quarta sezione è aperta ad ogni altro libero concorrente. I testi - entro le 100 righe da 70 battute (colonne) - dovranno pervenire entro il 15 Dicembre  2011 via e-mail (conoscereperessere@tiscali.it o conoscereperessere@gmail.com) oppure via posta (Conoscere per Essere - Via Stamira 53 int. 6, 00162 Roma), e, comunque, dattiloscritti. Gli elaborati non verranno restituiti.

I testi che si saranno distinti per proprietà di linguaggio, creatività ed efficacia del messaggio verranno premiati con la pubblicazione in una specifica collana della Casa Editrice “Conoscere per Essere”.

 

La scuola è un luogo privilegiato per insegnare ed imparare la Fraternità. Comunità per eccellenza, può divenire spazio di una socialità speciale capace di andare oltre il semplice rispetto delle regole e di ampliarsi sul versante della condivisione, della solidarietà, dell'amore.

Il nostro obiettivo è quello che i Docenti utilizzino come positivo pretesto questa iniziativa per creare spazi di confronto e riflessione con i bambini e i ragazzi.

La Direzione esprimerà la propria gratitudine per la collaborazione con l'abbonamento gratuito alla rivista di attualità e spiritualità sociale "Conoscere per Essere".

 

 PER BAMBINI E RAGAZZI,
GIOVANI E NON SOLO
CHE AMANO LE FAVOLE

                                                                            

                                                                  

                                                                     

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PERCHE' LA FRATERNITA'?

Molti hanno fame: non li ignorare; ammalati: non li abbandonare; bisognosi di una casa che non sia tugurio o anche il freddo di un cielo stellato o piovoso:

Fai qualcosa per essi.

 

Non siamo nati per odiarci e combatterci,

ma per amarci e aiutarci.

 

 

Solo l’unità fraterna

potrà salvare il nostro domani

di uomini liberi.

 

Scarica il depliant - la scadenza è stata spostata al 15 Dicembre 2011